Gli impianti a biomassa SyngaSmart permettono di utilizzare una serie di scarti di origine organica per produrre energia elettrica e termica. Ci sono diversi contesti in cui comunità ed aziende possono ottenere vantaggi dall’installazione ed esercizio di questi impianti, con particolare riferimento alle comunità off grid, ai prosumer, alle cooperative energetiche, i comuni e le aziende municipalizzate, ed in generale qualsiasi azienda energivora, specialmente in quei casi in cui l’azienda stessa disponga di un sottoprodotto utilizzabile come combustibile, o dove la biomassa sia reperibile da filiera locale.

Teleriscaldamento

Una delle applicazioni maggiormente diffuse degli impianti di cogenerazione, inclusi quelli a biomassa, sono quelle in cui lo stesso viene abbinato ad una rete di teleriscaldamento / teleraffrescamento: queste reti di distribuzione di energia termica, infatti, possono esser rifornite da un impianto centralizzato, che eroga energia termica a centri residenziali, comunità, ospedali, centri sportivi, case di riposo, edifici pubblici, villaggi turistici, piscine, centri commerciali, etc. Oltre a disporre di energia termica a prezzi vantaggiosi, questi stessi utenti possono così disporre di energia elettrica in autoconsumo, o in scambio sul posto, evitando o riducendo notevolmente l’acquisto della stessa dalla rete, assicurandosi così un doppio beneficio economico.

Ciò è ancor più vero in tutti quei contesti in cui le reti di distribuzione di energia elettrica o di gas naturale sono assenti, instabili, o insufficienti a coprire l’intero fabbisogno o ad assicurare la possibilità di soddisfare fabbisogni aggiuntivi: è il caso dei paesi in via di sviluppo, o più semplicemente di molte comunità montane, in cui tra l’altro c’è ampia disponibilità di biomassa legnosa di filiera. In queste tipologie di contesti, l’impianto a biomassa è anche fonte di occupazione e di valorizzazione di materie prime disponibili localmente.

Aziende manifatturiere

Qualsiasi tipologia di attività produttiva necessita come minimo di energia elettrica per alimentare macchinari ed uffici; in molti casi a ciò si aggiunge anche un fabbisogno termico. Produrre o acquistare separatamente queste forme di energia risulta svantaggioso rispetto alla produzione combinata delle stesse, ed in ciò già si intuisce il beneficio nell’utilizzo di un impianto di cogenerazione.

Tutte le aziende nel settore della produzione e lavorazione del legno sono, ad esempio, un target ideale di questi impianti, perché possono valorizzare adeguatamente i loro sottoprodotti autoproducendo energia elettrica e termica. A queste si aggiungono le aziende agroalimentari che tipicamente hanno un elevato fabbisogno termico per i loro cicli produttivi (ad. es. caseifici), specialmente laddove vi siano sottoprodotti riutilizzabili. Per fare un esempio, le aziende che lavorano mandorle e nocciole possono utilizzare gli scarti di lavorazione per prodursi la propria energia; un’altra tipologia di azienda, cambiando completamente settore, è quella della lavorazione della carta.

Aziende agricole

Le aziende agricole, sia per la tipologia di attività svolta che per la loro ubicazione, spesso prossima a zone boschive, si trovano facilmente nella condizione di disporre di biomassa di scarto, o comunque di filiera, a costi molto contenuti. In molti casi addirittura essa rappresenta un costo di smaltimento, in quanto non si dispone della tecnologia necessaria alla loro valorizzazione. Gli impianti SyngaSmart permettono in questi casi di trasformare un costo in un ricavo, attraverso la valorizzazione della biomassa di scarto in energia. Inoltre, le stesse aziende agricole beneficiano della produzione di biochar che possono riutilizzare direttamente nella loro attività produttiva.

Produttori di energia

Le utilities, ovvero le aziende che vendono energia, sono tenute ad approvvigionare una quota del loro mix energetico da fonti rinnovabili; questo può accadere acquistando l’energia dai produttori, o producendo per proprio conto la quota di rinnovabili necessaria a poter operare sul mercato. Anche questa tipologia di utenti può beneficiare dall’acquisto, installazione ed esercizio di impianti SyngaSmart, massimizzandone la redditività attraverso la produzione e rivendita sia dell’energia elettrica, sia di quella termica. In questi casi l’azienda installa l’impianto in prossimità dell’utenza termica, a cui rivenderà calore, sfruttando poi la rete di distribuzione dell’energia elettrica per la sua commercializzazione sul mercato.